di Luigi Turrini

Nei giorni scorsi ENEL Distribuzione ha effettuato un intervento di manutenzione straordinaria per rendere ancora più sicuro il ritorno delle cicogne bianche che dalla primavera 2005 nidificano su un traliccio ai margini del Padule di Fucecchio.
La coppia di cicogne, ormai famosa in tutta la Toscana, è stata la prima a nidificare con successo nella regione dopo secoli di assenza, seguita solo nella primavera 2007 da una seconda coppia nel comune di Cascina.
Quella di Fucecchio, come noto, è una coppia “mista”, con il maschio selvatico e la femmina proveniente dal centro di allevamento “Carapax” di Massa Marittima; alla fine della nidificazione, ogni anno i giovani ed il maschio intraprendono la migrazione verso i quartieri di svernamento, mentre la femmina rimane nell’area.
In attesa dell’inizio della nuova stagione riproduttiva la squadra ENEL di Empoli, sotto la supervisione dei tecnici del Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio, è salita sul traliccio per una revisione della piattaforma artificiale, installata nel gennaio 2006, sulla quale è collocato il nido.

Nido di cicogna sul traliccio
Nido di cicogna sul traliccio
Intervento dell’Enel su un traliccio ai margini del Padule di Fucecchio

Nell’occasione sono stati anche fissate sui conduttori delle guaine isolanti che dovrebbero diminuire notevolmente il rischio di folgorazione, particolarmente grave per i giovani durante le prime fasi di addestramento al volo.
Lo stesso intervento ha interessato anche un traliccio vicino, dove era già stata installata un’altra piattaforma artificiale nella speranza che si insedi in futuro una seconda coppia, magari formata da uno dei giovani nati qui negli anni precedenti.
La femmina di cicogna bianca, che da diverse settimane frequenta e risistema il vecchio nido, ha mostrato di non essere affatto disturbata dall’intervento ENEL, tanto che dopo poche ore già si trovava sulla piattaforma.

Femmina di cicogna bianca sul nido
Femmina di cicogna bianca sulla piattaforma nido

A questo punto inizia veramente il conto alla rovescia per la quarta stagione di nidificazione, che potrebbe iniziare già all’inizio di marzo se il ritorno del maschio avverrà con gli tempi dell’anno passato.
Anche quest’anno il Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio collaborerà con il Circondario Empolese Valdelsa e con il Comune di Fucecchio per garantire un monitoraggio della nidificazione, contando come sempre sulla collaborazione degli organi di vigilanza, dei cittadini e dei numerosi visitatori.
Nel frattempo, ringraziamo ENEL Distribuzione che continua a mostrare grande sensibilità e disponibilità nei confronti delle cicogne di Fucecchio e di Cascina, ed invitiamo tutti gli interessati a visitare le pagine web www.zoneumidetoscane.it/eventi/padeventi.html dove si possono trovare le immagini delle scorse stagioni riproduttive. 

Luigi Turrini – Presidente del Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio (Toscana).

Download PDF