di Marco Salvaterra, Flavio Rabitti, Marco Giuseppi, Luca Poli, Lapo Nannucci

Nato nel 2000, Agraria.org è stato inizialmente un laboratorio di sperimentazione didattica legata alle nuove tecnologie. Nel corso degli anni molti nuovi collaboratori hanno permesso di ampliare le aree tematiche trattate nel sito. Per ognuna delle tre macro-aree (coltivazioni, allevamenti e ambienti naturali) sono presenti diversi atlanti illustrati all’interno dei quali il visitatore può trovare le informazioni ricercate: contenuti di alto valore scientifico, facile navigabilità e grafica accattivante (grazie anche alla ricchezza e qualità delle immagini) sono le caratteristiche più apprezzate dall’utente. La filosofia alla base di www.agraria.org è diversa rispetto a quella di altri portali di successo (es. Wikipedia): qui i contenuti pubblicati vengono prima vagliati da un gruppo ristretto di esperti dei singoli settori. In questo modo viene garantito un maggiore rigore scientifico alle informazioni riportate; anche per questo il sito viene consigliato da docenti di molte facoltà di Agraria e Veterinaria per la preparazione degli esami.
Parallelamente al sito, nel 2005 è nata la Rivistadiagraria.org, con l’intento di divulgare conoscenze, esperienze e curiosità che riguardano, in senso lato, il mondo dell’agricoltura. La rivista online, che esce ogni quindici giorni, riporta articoli di elevato spessore scientifico, a cui si affiancano altri di pura divulgazione. Autorità del mondo accademico, professionisti di comprovata esperienza, ma anche giovani tecnici firmano i pezzi proposti.
Con lo sviluppo del Web 2.0, anche noi abbiamo deciso di realizzare un forum che si occupasse delle stesse tematiche del sito. A metà del 2008 è nato così il www.forumdiagraria.org, uno spazio virtuale dove una squadra di esperti dei vari settori (più di 60) risponde ai quesiti posti dagli utenti. In poco tempo la comunità che si incontra sul forum si è allargata notevolmente. Ogni giorno sono molte migliaia i visitatori e centinaia gli interventi nelle molte sezioni che riguardano gli animali da reddito, quelli da compagnia, le coltivazioni erbacee ed arboree, l’orticoltura, le piante ornamentali, le trasformazioni agro-alimentari, gli aspetti legali in agricoltura, lo sviluppo rurale e il mondo dell’istruzione agraria.
Il network comprende anche altri servizi che hanno lo scopo di mettere in diretto contatto gli utenti e gli operatori del settore, come gli allevatori, le aziende agricole e i professionisti del verde.
Il network è presente anche nei principali “social”, come Facebook, Twitter, Google+ e Youtube, che sono integrati con tutti i siti del network e che permettono agli utenti di essere sempre informati sulle novità che riguardano l’articolato mondo dell’agricoltura.

Ma volevamo fare di più e soprattutto andare oltre al “virtuale”. Da qui l’idea di creare un’associazione aperta a tutti quelli che, come noi, si occupano o sono appassionati di agricoltura.

Il 1° marzo 2013, un gruppo di giovani laureati affiancati da alcuni storici collaboratori, hanno dato vita all’Associazione di Agraria.org. I soci fondatori sono Luca Poli, Marco Giuseppi, Marco Salvaterra, Lapo Nannucci, Flavio Rabitti, Alessandra Bruni, Alessio Zanon ed Eugenio Cozzolino.

Le principali finalità sono:
– favorire l’inserimento nel modo del lavoro di giovani diplomati e laureati nel settore agrario e veterinario;
– incrementare e diffondere le conoscenze riguardanti pratiche agricole ed agro-alimentari sia a scopo amatoriale che professionale;
– diffondere conoscenze di specifici ambiti agro-forestali anche a non esperti del settore.

Le attività dell'Associazione di Agraria.org
    Alcune attività dell’Associazione di Agraria.org; a sinistra la partecipazione al convegno “Le scienze agraria fra OGM ed agricolture alternative”, a destra il corso De-Gusta Vino a Firenze, per un primo approccio al mondo del vino

Da gennaio 2014 nasce anche un nuovo organo di informazione, TerrAmica, il notiziario dell’Associazione di Agraria.org. Il comitato di redazione è formato da Alessio Zanon, Cristiano Papeschi, Eugenio Cozzolino, Marco Giuseppi e Marco Salvaterra. Il direttore responsabile è invece Flavio Rabitti, che si occupa anche della parte grafica e dell’impaginazione. Potranno contribuire ad ampliare il notiziario tutti gli iscritti all’Associazione di Agraria.org, che potranno sottoporre i propri lavori alla redazione; il comitato si occuperà quindi di approvare ed eventualmente revisionare gli articoli ricevuti.

Il notiziario è consultabile da web in formato .pdf sfogliabile ed ottimizzato per PC e smartphone/tablet; oltre alla versione digitale è disponibile anche la versione cartacea, distribuita agli iscritti ed in occasione di mostre, convegni ed eventi.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito con i propri scritti alla realizzazione di questo primo numero, nonché ai collaboratori che quotidianamente mettono a disposizione le proprie conoscenze, l’esperienza ed il proprio tempo per il consolidamento e l’ampliamento del network di Agraria.org.

Sperando di aver fatto un buon lavoro auguriamo una buona lettura a tutti.

Sfoglia online TerrAmica, il Notiziario dell’Associazione di Agraria.org >>>

La comunità che dai vasti campi del web passa ai campi veri

Letteralmente potremmo dire di essere “scesi in campo” ma il messaggio potrebbe essere male interpretato; di fatto, siamo passati da una condizione virtuale ad una reale. Non che i passati incontri mangerecci non abbiano avuto consistenza, anzi, possiamo affermare che siano serviti alla forgiatura di un bel gruppo adesso riunito sotto le vesti dell’Associazione di Agraria.org.

Incontro a Reggio Emilia
    Incontro sociale a Reggio Emilia con varie attività (in alto a sinistra dimostrazione produzione formaggi in casa) – Con un particolare ringraziamento a Bruno Zannoni e famiglia per la deliziosa ospitalità

Un po’ l’abbiamo girata l’Italia, dal Garda a Napoli passando per la pianura Padana e la maremma Toscana, con la promessa di organizzare incontri anche in altre zone… perché l’Italia è lunga e le cose buone da assaggiare sono molte. Tuttavia l’Associazione non si è limitata a fare pranzi: da marzo 2013, mese della fondazione, le attività sono state molte e variegate, dai momenti di formazione alla partecipazione a convegni e fiere, arrivando in meno di un anno a contare più di 110 soci distribuiti in tutto il Paese. Ci siamo spesi inoltre per farci conoscere ad altre realtà del territorio, istituzioni, parchi naturali ed associazioni; questo speriamo possa essere l’inizio di una serie di percorsi di collaborazione che aiutino a centrare gli obiettivi fissati nello Statuto.
L’Associazione, nata da un gruppo di collaboratori del network di Agraria.org, ha lo scopo di coinvolgere quante più persone possibile, interessate, per lavoro o per passione all’agricoltura in senso lato, cioè alle coltivazioni, alla zootecnia e alla cura dell’ambiente.

Visita caseificio Parmigiano Reggiano
Visita caseificio Parmigiano Reggiano

Ciò che spinge a impegnarci in questa avventura è la consapevolezza che l’agricoltura occuperà uno spazio sempre maggiore nella società: la necessaria valorizzazione delle produzioni agro-alimentari di qualità, il rinnovo generazionale del settore con l’ingresso di giovani competenze, un’innovazione tecnologica attenta alle tradizioni in agricoltura, sono le sfide che l’Associazione intende vincere.

Partecipa anche tu alle tantissime attività dell’Associazione di Agraria.org, iscriviti online per il 2014 al prezzo speciale di 10€:
http://associazione.agraria.org/

Sfoglia subito TerrAmica!

Download PDF