“Quella di cui l’Italia ha davvero bisogno è una zootecnia qualitativamente assai prestigiosa…”: considerazioni e valutazioni sulla zootecnia italiana. Continua >>>

Giuseppe Maria Fraddosio svolge dal 1987 per proprio conto ricerche e studi su alcune antiche razze italiane di animali domestici e collabora con il periodico l’Allevatore. E’ autore di alcuni saggi di storia della zootecnia, in particolare sul cane Mastino Abruzzese e sul cavallo Corsiero Napolitano.

Del peperone parleremo: scelta della cultivar, coltivazione ordinaria, coltivazione extrastagionale, cure colturali, avversità e raccolta. Continua >>>

Francesco Sodi si è diplomato presso l’Istituto Tecnico Agrario di Firenze. Selezionatore e allevatore di avicoli, responsabile tecnico dell’azienda agricola “Podere l’Uccellare” nel Chianti Classico, è iscritto al terzo anno del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie presso l’Università di Firenze.

In questo numero: applicazioni della tracciabilità di razza negli animali di interesse zootecnico; applicazione di traccianti biologici e analisi del DNA per garantire l’autenticità dei prodotti agro-alimentari tipici. Continua >>>

Francesca Beretti è laureata in Scienze e Tecnologie alimentari all’Università di Parma. Attualmente collabora con il Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agroalimentare – DIPROVAL – sezione di Allevamenti Zootecnici dell’Università di Bologna, all’interno di un progetto sulla tracciabilità di prodotti di origine animale.

Cosa bisogna sapere per una corretta coltivazione di questo ortaggio. Dalla scelta della cultivar alla raccolta, un quadro chiaro e dettagliato sulle diverse tecniche agronomiche idonee alle varie produzioni. Continua >>>

Francesco Sodi si è diplomato presso l’Istituto Tecnico Agrario di Firenze. Selezionatore e allevatore di avicoli, responsabile tecnico dell’azienda agricola “Podere l’Uccellare” nel Chianti Classico, è iscritto al terzo anno del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie presso l’Università di Firenze.

Dopo un breve cenno sugli abbinamenti, una formula pratica e sicura per produrre del buon sidro a casa vostra. Continua >>>

Cristina Coleschi è docente di chimica e tecnologie agroalimentari all’Istituto Tecnico Agrario di Firenze.

Tra i parametri che ci consentono di valutare la qualità di un olio è molto importante l’acidità: elementi diretti e indiretti che la influenzano e sua determinazione in laboratorio. Continua >>>

Massimo Toni si è diplomato all’Istituto Tecnico Agrario di Voghera (PV). Specializzato nel settore tecnico-viticolo presso l’IPSA di Castelfranco Veneto, collabora con l’Istituto di Cultura del Vino di Milano. Attualmente lavora come tecnico di laboratorio di chimica all’Istituto Agrario di Firenze.

Conoscere la psicologia del cavallo è fondamentale per ottenere ubbidienza e “serena” collaborazione da un animale la cui forza ci sovrasta.  Continua >>>


Beatrice Lepri, laureata in Scienze delle Produzioni Animali all’Universita’ di Pisa, vanta quasi due lustri di esperienze maturate presso l’Associazione Italiana Quarter Horse. E’ anche allevatrice di cavalli.

In questo numero: le analisi molecolari nel settore delle piante da frutto per l’identificazione dei genotipi e il riconoscimento varietale; le tracciabilità individuali negli animali di interesse zootecnico. Continua >>>

Francesca Beretti è laureata in Scienze e Tecnologie alimentari all’Università di Parma. Attualmente collabora con il Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agroalimentare – DIPROVAL – sezione di Allevamenti Zootecnici dell’Università di Bologna, all’interno di un progetto sulla tracciabilità di prodotti di origine animale.

2° Parte – Il resoconto di quattro anni di sperimentazione riassunti durante la conferenza stampa tenuta presso la cantina di Custoza il 21 ottobre 2005, in questo numero: la tecnologia sperimentata, il vino e i vantaggi derivanti da questa tecnica.  Continua >>>

Parte prima: le parassitosi, una breve panoramica delle principali zoonosi a carattere parassitario. Continua >>>

 

Cristiano Papeschi, zootecnico ed esperto in coniglicoltura, è laureato in Medicina Veterinaria all’Università di Pisa.

Sulle montagne della Macedonia vive un grosso cane da pastore che da 2000 anni difende il bestiame da qualunque attacco di predatori. La sua storia, la sua morfologia ed una ipotesi di utilizzazione anche lontano dalla sua culla di origine. Continua >>>

Alessandro Valente ha iniziato ad occuparsi di Cinofilia nel corso dei primi anni ’70, allevando e addestrando cani da difesa per quasi 20 anni. Successivamente ha “scoperto” le razze custodi delle greggi, affascinato dal loro comportamento fedele e riservato. Alleva Pastori di Ciarplanina ed ha scritto su questa razza numerosi articoli. www.montefrondoso.com