L’associazione cooperativa scolastica dell’Istituto Agrario di Firenze si aggiudica il primo premio del bando “Idee per imprese cooperative” promosso da Confcooperative Toscana33.

ortisti per caso firenze agrario studenti
Gli “Ortisti per Caso” con la Presidente di Confcooperative Toscana, Claudia Fiaschi

L’ACS “Ortisti per Caso” è nata da un gruppo di studenti che si sono rimboccati le maniche per aiutare la loro scuola e i compagni meno fortunati. Da quasi un anno si ritrovano, tutti i martedì pomeriggio, con la supervisione di un gruppo di insegnanti, per coltivare ortaggi in modo assolutamente naturale e venderli in occasione di eventi organizzati all’interno del loro Istituto. E il ricavato serve per finanziare gli stage estivi all’interno dell’azienda agraria dell’Istituto ed aiutare le famiglie in difficoltà a sostenere le spese per i viaggi d’istruzione.

È questa l’idea vincente dell’Associazione cooperativa scolastica “Ortisti per caso”, premiata dal bando “Idee per imprese cooperative” che si inserisce all’interno del progetto Toscana 2020 promosso da Confcooperative Toscana insieme alla Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo. Il progetto, rivolto al mondo della formazione primaria e secondaria di primo e secondo grado, ha come obiettivo la promozione della cultura della cooperazione attraverso attività didattiche mirate e la realizzazione di cooperative simulate su temi di interesse per i giovani; dal 2013 ha visto la nascita di 97 associazioni cooperative scolastiche grazie al coinvolgimento di 20 istituti, circa 100 insegnanti e oltre 2.000 studenti.
La cerimonia di premiazione si è svolta a Firenze, durante l’assemblea 2017 di Confcooperative Toscana. La presidente, Claudia Fiaschi, ha sottolineato l’importanza del progetto. “Abbiamo deciso di investire sui giovani entrando nelle scuole e spiegare a loro, e prima ancora ai loro insegnanti, cosa significa l’impresa cooperativa, come sperimentare i processi tipici nella gestione dell’attività sociale, della governance della cooperativa, di come si gestisce e si crea il valore della produzione, come lo si comunica e come si vende. Siamo convinti infatti che se abituiamo fin da subito i giovani ad essere imprenditori collettivi, in futuro questi stessi giovani potranno essere sia cittadini migliori ma anche migliori imprenditori di cui il paese ha sicuramente bisogno”.

I ragazzi dell’Agrario di Firenze hanno dimostrato di credere alla solidarietà ed alla possibilità di sviluppare un’idea imprenditoriale attraverso lo strumento della cooperazione. Davanti a una sala gremita di cooperatori, la giovanissima presidente degli “Ortisti”, Viola Oliva, affiancata dal vice presidente, Lapo Manni, ha illustrato il loro impegno settimanale: coltivare ortaggi di varietà locali, raccoglierli e confezionarli in cassette vendute in occasione degli Open day e di altre manifestazioni organizzate dalla loro scuola. I soci della cooperativa sono attualmente quarantacinque, seguiti dai docenti Angela Baldini, Giuseppe Ferrarelli, Cristina Marchetti e Marco Salvaterra. La premiazione riporta tra le motivazioni l’originalità, l’innovazione e la coerenza con gli obiettivi prefissati dall’associazione cooperativa scolastica in relazione alla propria idea imprenditoriale.

Seconda classificata l’ACS “Logos” costituita dai ragazzi delle tre classi del quarto anno del Liceo classico “P.Rossi” di Massa; al terzo posto l’ACS “CPC – Collaborare per crescere” della Scuola secondaria di primo grado di Gramolazzo (Lucca).

ortistipercaso acs firenze agrario
Gli “Ortisti per Caso” illustrano la loro ACS

agrario firenze ortisti per caso
Alcuni “Ortisti” e docenti

A cura di Luca Poli.
20/03/2017.

Download PDF