bresadola funghi prete

Nei giorni 26 e 27 aprile 2017 si terrà a Mattarello (TN) presso il Centro Congressi dell’Hotel Adige, l’Assemblea nazionale dei Delegati dell’ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA (AMB), iscritta al registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale ai sensi della Legge 383/2000 con il N. 159. Tale Assemblea é convocata per gli annuali adempimenti statutari e per fornire gli indirizzi programmatici della propria intensa attività.
L’evento di quest’anno assume un particolare valore dal punto di vista storico, culturale ed associativo in quanto coincide con due ricorrenze molto significative per la Scienza Micologica e, ne siamo convinti, per quella larga parte della pubblica opinione che ha a cuore il rispetto e la conoscenza della Natura:

1) Il Sessantesimo della nascita dell’Associazione. L’AMB infatti è nata a Trento il 7 dicembre 1957 con la denominazione di Gruppo Micologico G. Bresadola, poi modificata (1987) nell’attuale Associazione Micologica Bresadola (AMB).
2) Il 170° anniversario della nascita di Don Giacomo Bresadola, sacerdote Trentino ed eminente Micologo, al quale l’AMB è intitolata.

E infatti uno dei momenti alti della manifestazione sarà il ricordo e la commemorazione di Don Giacomo Bresadola (il “prete dei funghi”), un grande italiano che nel corso della sua pluridecennale attività, da Ortisè, il piccolo natìo paese della Val di Sole, fece conoscere in tutto il mondo il Suo Trentino e l’Italia, come dimostra tutta la documentazione raccolta nel Museo Tridentino di Storia Naturale, tramite una fitta corrispondenza con i maggiori scienziati naturalisti e micologi, suoi contemporanei, nel mondo intero. Il seme (per i micologi si potrebbe dire “la spora”) bresadolano ha infatti generato radici che si sono profondamente ambientate in Italia e nel mondo dando origine, al di là degli aspetti organizzativi e sociali, ad una ricerca scientifica accurata ed approfondita che consente oggi di considerare i funghi non solo protagonisti della biodiversità naturale ma oggetto di ricerche di frontiera di sostanze ancora sconosciute in essi presenti, che potrebbero essere di estrema utilità in ambito medico-farmacologico, nella costruzione di nuovi biomateriali, nelle tecniche di biorisanamento e di biomonitoraggio.

L’AMB ormai da tempo sta affrontando tali tematiche, come dimostrano i sei Convegni Internazionali di Micotossicologia organizzati negli ultimi vent’anni (dal 1998 al 2012). Ma si deve anche valorizzare il lavoro incessante di censimento della flora micologica su tutto il territorio del nostro paese attraverso una quotidiana attività di ricerca e studio dei suoi associati più qualificati che trova sbocco nei comitati scientifici nazionali (l’ultimo, il 77°, si è svolto nell’autunno 2016, ad Amantea in provincia di Cosenza) e nella miriade di iniziative “locali” quali Mostre Micologiche, attività didattiche presso le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche conferenze e partecipazione a convegni internazionali. Non da ultimo è importante l’attività di prevenzione dalle intossicazioni da funghi, svolta attraverso un’intensa attività di informazione alla popolazione, e in stretta intesa con le Istituzioni sanitarie del nostro Paese.
E’ intensa anche l’attività editoriali dell’AMB con la pubblicazione della “Rivista di Micologia” e di numerosi testi di Micologia che vanno da testi divulgativi a trattati scientifici di riconosciuto livello internazionale.

Si vuole fare notare come tutta questa attività è svolta dagli associati in modo totalmente volontario. Tale volontariato, che costituisce il vero cuore pulsante dell’AMB e che organizza circa 9.000 soci in 130 Gruppi capillarmente diffusi nel territorio nazionale, consente di offrire ai Soci e alla cittadinanza tutta numerosi servizi, quali incontri settimanali con diapositive, lezioni micologiche e naturalistiche, esame di funghi dal vero; mostre e rassegne; consulenza alla cittadinanza sui funghi raccolti; pubblicazione di Bollettini periodici; disponibilità di biblioteche e di attrezzature scientifiche; corsi e convegni; giornate di studio; lezioni nelle scuole, consulenze tossicologiche; censimento delle specie fungine ecc.
Inoltre ogni anno l’AMB indice, nella seconda domenica di ottobre, la Giornata Nazionale della Micologia: nel 2016 si è svolta la 15° ed in questa giornata sono diverse centinaia le iniziative di informazione micologica e di sensibilizzazione ambientale svolte su tutto il territorio nazionale e rivolte alla popolazione.

La Manifestazione per festeggiare il 60° di Fondazione dell’AMB e per commemorare il 170° genetliaco di Don Giacomo Bresadola è programmata per le ore 17,30 di sabato 29 aprile 2017 presso il Centro Congressi dell’Hotel Adige di Mattarello (TN) nel corso della quale saranno anche consegnate le numerose targhe di anzianità associativa maturata dai Gruppi associati.

Fonte: ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA (A.M.B.)
25/04/2017

Download PDF