Due giovani sudtirolesi tra i migliori agricoltori d’Europa

In occasione del sesto congresso europeo dei Giovani Agricoltori del Partito Popolare Europeo, oltre trecento giovani agricoltori hanno partecipato a un dibattito online. Un progetto sudtirolese ha vinto per il secondo anno consecutivo. 

Farmer Congress
Farmer Congress

 

Dopo la vittoria di Stefan Rottensteiner nel 2018, nella categoria “Progetto più innovativo”, quest’anno è stata la volta di Andreas Kalser e Josef Obkircher. I due giovani agricoltori di Aldino, con i loro funghi nobili sudtirolesi “Kirnig”, sono stati premiati oggi al sesto congresso europeo dei Giovani Agricoltori, un evento online al quale hanno partecipato oltre trecento giovani agricoltori da tutta Europa.

Quest’anno il congresso è stato co-organizzato dall’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann. “La vittoria di un progetto sudtirolese è un’ottima notizia. Il congresso è un’eccellente opportunità per i giovani agricoltori di presentare i loro progetti innovativi. In questo modo contribuiscono a far avanzare un’agricoltura moderna e sostenibile”, dice Dorfmann.

Il Premio europeo per i giovani agricoltori è un momento essenziale del congresso. Il premio è stato introdotto nel 2012 al fine di valorizzare il ruolo centrale che i giovani agricoltori svolgono nelle zone rurali e i loro approcci innovativi. “Solo l’11 per cento delle aziende agricole nell’Unione europea è gestito da agricoltori di età inferiore ai quarant’anni. Con la riforma della PAC, stiamo intensificando i nostri sforzi per attirare i giovani verso l’agricoltura, garantendo loro un reddito equo e dignitoso. Fare l’agricoltore è una professione: i giovani agricoltori devono ricevere gli strumenti e la formazione giusti per avere successo. È nostra responsabilità dare alle nuove generazioni una prospettiva per il futuro ”, afferma Dorfmann. Con quest’iniziativa, vengono premiati i giovani agricoltori per le loro idee innovative e pratiche sostenibili. Quest’anno, quindici progetti provenienti da tutta Europa si sono confrontati in tre categorie.

La vittoria del progetto sudtirolese 

Andreas Kalser e Josef Obkircher hanno impressionato la giuria con la loro coltivazione biologica. Dal 2017, i due giovani hanno creato nell’antico maso “Hof im Thal” le condizioni perfette per fornire alla gastronomia locale e ai buongustai di tutto il mondo prodotti di qualità durante tutto l’anno. “Kirnig” è il nome con cui vengono venduti i loro funghi.

I giovani sono il futuro dell’agricoltura 

“Siamo molto soddisfatti di questa seconda vittoria. È la prova che i nostri giovani agricoltori hanno idee nuove, sostenibili e anche il coraggio di metterle in pratica. Così facendo danno un volto all’agricoltura del futuro ”, dichiara Angelika Springeth, direttrice della Südtiroler Bauernjugend (SBJ). “L’agricoltura ha sempre nuove sfide davanti a sé. La direzione dello sviluppo è quella delle connessioni digitali, delle nuove tecnologie e, più in generale, di un settore agricolo che si vuole sempre più sostenibile. Per farcela ci vogliono giovani agricoltori pieni di energia, pronti ad accettare queste sfide, a portare avanti le loro idee e a essere protagonisti del futuro”, sostiene Wilhelm Haller, Landesobmann della SBJ.

“L’agricoltura del futuro sarà più sostenibile e, in questo modo, raggiungeremo gli obiettivi della politica agricola comune, solo se i giovani agricoltori sapranno continuare a pensare in modo innovativo e adottare pratiche rispettose dell’ambiente nella loro attività quotidiana. Il progetto di Andreas e Josef è in questo senso un ottimo esempio ”, conclude Herbert Dorfmann.

Farmer Congress
Farmer Congress
Print Friendly, PDF & Email