agricoltori giovani custodi

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, dopo gli incoraggianti risultati ottenuti dai progetti Cerere, Demetra, Persefone e Feronia che hanno permesso di censire e diffondere una grande varietà vegetale autoctona e di creare una rete di agricoltori custodi, intende continuare l’opera di sensibilizzazione a difesa della biodiversità agricola.
Con lo slogan “Semi nutrienti per un futuro sostenibile”, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2016 l’Anno Internazionale dei legumi, per aumentare la consapevolezza dei molti vantaggi dei legumi, incrementarne la produzione ed il commercio, e incoraggiare utilizzi nuovi e più intelligenti lungo tutta la catena alimentare.
Su tali basi, partendo dal dato che gli agricoltori custodi del Parco hanno mantenuto in vita un gran numero di varietà vegetali differenti e che la scarsità di prospettive occupazionali ha visto l’affacciarsi dei giovani al mondo delle produzioni agricole di qualità, l’Ente Parco mette in campo l’iniziativa Legumi&Legumi, con l’obiettivo di favorire l’avvicinamento e l’avvicendamento di chi detiene il sapere e la tecnica agricola con chi ha voglia di conoscere, apprendere ed imparare.
Il progetto intende diffondere la tradizione ed il sapere contadino incentivando la coltivazione di leguminose da parte di giovani interessati, grazie alla guida e all’affiancamento di agricoltori custodi disposti a svolgere tale compito.
Per la realizzazione del progetto l’Ente Parco intende quindi ricercare/selezionare fino a 27 giovani che si impegneranno a coltivare almeno una coppa di terreno a legumi (equivalente a circa 622 mq) e fino a 27 agricoltori custodi che si impegneranno a formare i neo-agricoltori.
Allo scopo di favorire e consentire l’accesso anche ai giovani inoccupati, è previsto per i beneficiari un rimborso fino ad un massimo di € 600,00 da utilizzare per le spese legate all’avvio della coltivazione dei legumi – es. acquisto attrezzature, materiali di consumo, recinzioni, lavorazioni del terreno, ecc.
I giovani selezionati riceveranno inoltre un quantitativo di legumi, da varietà autoctone, utili alla coltivazione di almeno una coppa di terreno.
A tal fine è stato pubblicato un Avviso Pubblico e la relativa manifestazione di interesse, scaricabile dal sito del Parco www.gransassolagapark.it, che illustra gli obiettivi dell’iniziativa, i requisiti per parteciparvi e i benefici ottenibili.
Maggiori info su Forum di Agraria.org

Fonte: PNGSL
01/03/2016

Print Friendly, PDF & Email