di Vittoria Capei Chiaromanni.

Oggi 24 settembre 2016 sono passati 300 anni da quando il lungimirante Granduca Cosimo III de’ Medici emanò il Bando “Dichiarazione de’ confini delle quattro Regioni, Chianti, Pomino, Carmignano, Vald’ Arno di Sopra” il quale stabiliva i confini delle quattro feconde zone toscane e tutelava i loro promettenti vini.
L’idea del bando nacque a seguito della Guerra di Successione Spagnola (1702- 1714) quando, grazie agli accordi di pace, rientrarono sul mercato i prodotti spagnoli, francesi e tedeschi e iniziarono i primi tentativi di contraffazione delle etichette facendo così perdere la supremazia toscana.

In onore di questo giorno così importante il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo celebrativo del valore di 0,95 euro. A commento dell’emissione è stato realizzato anche un bollettino illustrativo con articolo a firma del Prof. Piero Maracchi, Presidente dell’Accademia dei Georgofili e della Dott.ssa Susanna Parretti per il Comitato “Chiave diVino”. La presentazione è avvenuta alle ore 13:00 di oggi presso il Palazzo Panciatichi – Covoni, attualmente sede del Consiglio Regionale della Toscana, in Via Cavour 2 a Firenze.

La Presentazione è stata introdotta dal padrone di casa, il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, il quale ha appunto ricordato l’importanza del Bando per i nostri prestigiosi vini. Sono poi intervenuti: Bernardo Gondi in rappresentanza dell’Accademia dei Georgofili e storico produttore vinicolo, Gianni Anselmi, Consigliere Regionale, e Pietro La Bruna di Poste Italiane. Quest’ultimo ha ricordato come il francobollo sia un simbolo che unisce innovazione e tradizione e che permette di far conoscere questa storia in Italia ma anche all’estero dove i nostri francobolli sono molto apprezzati.
Il Marchese Bernardo Gondi ha invece sottolineato il ruolo di grande importanza che sta assumendo “Chiave diVino” che permette di far conoscere il vino in modo diverso, attraverso la musica, organizzando concerti e conferenze in location esclusive a Firenze e in Toscana e che per quest’anno ha in mente tanti nuovi progetti interessanti.

francobollo chianti 300 anni
Il francobollo celebrativo per il III Centenario del Bando del Granduca di Toscana.

La vignetta del francobollo raffigura, a destra, il profilo della regione Toscana con le quattro zone indicate nel Bando del Granduca di Toscana in evidenza, affiancato da due grappoli d’uva bianca e rossa; a sinistra, la rielaborazione pittorica di un ritratto di Cosimo III de’ Medici, Granduca di Toscana, dipinto da Justus Sustermans e conservato presso la Villa Medicea di Poggio a Caiano.
A termine della cerimonia i quattro intervenuti insieme anche alle sorelle Parretti del Comitato “Chiave diVino” hanno annullato il francobollo sigillando quello che è un evento storico che però è e dev’essere anche sfida per il futuro.

associazione chiave di vino francobollo chianti 300 anni toscanaLa Dott.ssa Susanna Parretti per il Comitato “Chiave diVino”

24/09/2016.

Download PDF