Investire sul vino in India è una moda che sta prendendo sempre più piede tra i facoltosi indiani che… Continua >>>

Ettore Del Lupo, laureato in Scienze e tecnologie agrarie presso l’Universita’ politecnica delle Marche, ha conseguito il diploma di Master in  Gestione del Sistema Viticolo presso la Facoltà di Agraria di Milano.

… è oltretutto importante la scelta oculata del tipo di concime da utilizzare nonché l’epoca della sua somministrazione e la modalità … Continua >>>

Francesco Sodi, diplomato presso l’Istituto Tecnico Agrario di Firenze, si è laureato in Scienze e Tecnologie agrarie presso l’Universita’ di Firenze, dove frequenta il corso di laurea specialistica in Agrozootecnia sostenibile. Selezionatore e allevatore di avicoli, è responsabile tecnico dell’azienda agricola “Podere l’Uccellare” nel Chianti Classico.

… la concimazione non riveste un importanza secondaria, soprattutto se si vogliono ottenere produzioni abbondanti di qualita’. Continua >>>

Francesco Sodi, diplomato presso l’Istituto Tecnico Agrario di Firenze, si è laureato in Scienze e Tecnologie agrarie presso l’Universita’ di Firenze, dove frequenta il corso di laurea specialistica in Agrozootecnia sostenibile. Selezionatore e allevatore di avicoli, è responsabile tecnico dell’azienda agricola “Podere l’Uccellare” nel Chianti Classico.

Si sta affermando … un bisogno di tecniche “naturali” che salvaguardino gli ecosistemi. Continua >>>

Carmine Mastroianni è laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie presso l’Università G. Marconi di Roma. Dall’anno 2000 è impiegato presso la Confagricoltura  – Unione Provinciale Agricoltori di Caserta. E’ membro del Consiglio direttivo del Parco Regionale del Matese e componente della Commissione per la valutazione dei danni alle produzioni agricole presso la Provincia di Caserta.

Erbai, sovesci, granella per l’alimentazione animale, effetto rinettante ecco cosa offre la coltivazione di questa “modesta” leguminosa. Continua >>>

Francesco Sodi, diplomato presso l’Istituto Tecnico Agrario di Firenze, si è laureato in Scienze e Tecnologie agrarie presso l’Universita’ di Firenze, dove frequenta il corso di laurea specialistica in Agrozootecnia sostenibile. Selezionatore e allevatore di avicoli, è responsabile tecnico dell’azienda agricola “Podere l’Uccellare” nel Chianti Classico.

Le aree periurbane sono destinate ad assumere sempre maggiore importanza nello sviluppo sia della città che dell’agricoltura. Continua >>>

Paola Santeramo, Presidente della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori di Milano e Lodi) e Presidente dell’ISTVAP, Istituto per la tutela e la valorizzazione dell’agricoltura periurbana.

Le tignole della vite rappresentano i fitofagi “chiave” della viticoltura: Tignoletta delle vite (Lobesia botrana) e Tignola della vite (Eupoecilia ambiguella)… Continua >>>

di Gianfranco Anfora et al. – Centro SafeCrop dell’Istituto Tecnico Agrario di San Michele all’Adige (Trento). Il Centro eccelle nella ricerca innovativa orientata verso lo sviluppo di tecnologie atte a ridurre gli input chimici in agricoltura e ad usare metodi per la protezione delle piante a basso impatto.

Ecco i risultati di una sperimentazione, avviata nel 2001 ad opera della Facoltà di Agraria dell’Università degli studi di Bari. Continua >>>

3 giornate dimostrative organizzate dalla Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari in collaborazione con Kverneland Group Italia e tenutesi il 22, 23 e 24 novembre rispettivamente presso l’I.T.A.S. “G. Pavoncelli” di Cerignola, l’Oleificio Sociale di Cassano delle Murge e la Cooperativa “Progresso Agricolo” di Fasano.

E’ ormai inverno e con questa stagione si conclude il momento di raccogliere le olive, alcuni consigli e indicazioni per ottimizzare questa operazione. Continua >>>

Mario Giannone è laureato in Scienze Agrarie all’Università di Firenze. Insegnante di zootecnia all’Istituto Tecnico Agrario di Firenze, presta la sua opera di assistenza tecnica specialistica presso Enti regionali, Parchi e Associazioni. E’ autore del libro “L’allevamento biologico del suino” edito da Edagricole-Sole 24 ore.

L’oidio della fragola, anche noto come “mal bianco”, è una malattia fungina che, a partire da poche sorgenti d’inoculo, si propaga rapidamente nella coltura grazie alla moltitudine di spore prodotte dal patogeno. Continua >>>

di Andrea Tizianel, Riccarda Moser, Ilaria Pertot – Centro SafeCrop dell’Istituto Tecnico Agrario di San Michele all’Adige (Trento). Il Centro eccelle nella ricerca innovativa orientata verso lo sviluppo di tecnologie atte a ridurre gli input chimici in agricoltura e ad usare metodi per la protezione delle piante a basso impatto.

I marciumi radicali della vite sono una patologia causata da diversi microrganismi fungini che attaccano l’apparato radicale delle piante, provocando un progressivo deperimento dell’ospite… Continua >>>

di Daniele Prodorutti, Federica De Luca, Alberto Pellegrini, Ilaria Pertot – Centro SafeCrop dell’Istituto Tecnico Agrario di San Michele all’Adige (Trento). Il Centro eccelle nella ricerca innovativa orientata verso lo sviluppo di tecnologie atte a ridurre gli input chimici in agricoltura e ad usare metodi per la protezione delle piante a basso impatto.