utensili-utili-per-giardinaggio
Utensili utili per il giardinaggio

di Michele Posenato

Se ti sei appassionato da poco al meraviglioso mondo del giardinaggio, oppure se hai deciso di rinnovare alcuni dei tuoi vecchi utensili per il giardinaggio e di acquistarne nuovi modelli, può risultare utile avere qualche informazione in più per fare le scelte migliori. Esistono in commercio tantissimi produttori e marche di utensili per giardinaggio; quali sono i più utili? Come regola generale, è consigliabile evitare di acquistare quelli più economici, senza verificarne le caratteristiche tecniche. Se il budget a disposizione lo consente, meglio puntare sugli attrezzi più robusti e duraturi che, anche se non saranno forti ed eterni come quelli che usavano i nostri nonni, almeno ti permetteranno di eseguire i lavori in giardino per diversi anni, senza preoccuparti troppo per improvvisi guasti o fastidiose rotture. Gli utensili per il giardinaggio si dividono tra modelli con motore a scoppio, con motore elettrico o a batteria. I primi, senz’altro i più potenti, sono però anche quelli più rumorosi, mentre quelli elettrici e a batteria sono più silenziosi, anche se perdono in potenza, soprattutto gli utensili a batteria. Da ricordare poi che gli utensili elettrici sono dotati di filo che, in certe circostanze, può risultare ingombrante durante il lavoro. Inoltre, è molto importante eseguire una corretta e costante manutenzione degli utensili giardinaggio, in modo da prolungarne la vita operativa e preservarne l’efficienza. Al termine di ogni lavoro in giardino, ad esempio, è buona norma pulire gli utensili e riporli nel capanno o nella rimessa per un nuovo utilizzo Ecco alcuni consigli utili per conoscere meglio gli utensili che potranno diventare i tuoi migliori amici per realizzare al meglio i tuoi lavori in giardino e che, spesso, riescono a trasformare i tuoi sogni di giardinaggio in realtà. La motosega e il decespugliatore Quando arriva il momento della potatura e devi tagliare grossi rami o tronchi d’albero, occorre fare uso di una potente motosega. Quando devi debellare rovi, erbacce, piante infestanti, cespugli e vuoi ottenere una pulizia mirata, anche in punti di difficile accesso, il migliore alleato diventa il decespugliatore.

Se ami la siepe e vuoi mantenerle curate e sempre ordinate, occorre servirsi di un tagliasiepe. Infine, per mantenere il prato sempre rasato e in ordine, il tagliaerba è l’utensile che non può mancare. La motosega portatile rende il taglio del legno in giardino facile ed efficiente, riducendo i tempi di lavoro. In linea di massima, si tratta di un utensile semplice da usare, ma che richiede molta attenzione per evitare incidenti durante il lavoro. La motosega può essere elettrica, a batteria oppure con motore a due tempi. Ne esistono in commercio di diversi modelli, da scegliere sulla base dei lavori che si devono eseguire in giardino, dalle più potenti e robuste da abbattimento, a quelle per il taglio e la potatura, più pratiche e maneggevoli. La più diffusa è quella con motore a scoppio, dotata di sistema di accensione, valvola a farfalla, serbatoi per olio e carburante, catena provvista di guida e sistema di protezione. La motosega è molto utile anche per tagliare la legna residua della potatura e farne legna da ardere. Anche il decespugliatore è un utensile di largo utilizzo in giardino. Quando l’erba in giardino è cresciuta eccessivamente, rendendo impossibili l’utilizzo del tagliaerba, diventa necessario fare ricorso al decespugliatore. Sono disponibili diversi modelli che si contraddistinguono per la potenza e l’efficienza, da scegliere anche in base alle dimensioni del giardino e alla larghezza di lavoro. Il decespugliatore, che può essere a scoppio, elettrico o a batteria, si compone di una testa, dove è alloggiato il motore, di un sistema di accensione, a strappo o elettrico, di un’asta di trasmissione, dal diametro variabile, di un carter protettivo e dalla testa del taglio che racchiude il filo da taglio. Alcuni modelli sono multifunzione e, con l’ausilio di appositi accessori, sono in grado di trasformarsi anche in tagliasiepi e motoseghe. Il decespugliatore, per facilitarne l’uso e distribuire meglio il peso, è dotato di una pratica tracolla. Il tagliasiepe e il tagliaerba Un altro utensile per il giardinaggio largamente utilizzato è il tagliasiepe, facile da usare, pratico e maneggevole e che, usato correttamente, regala grandi soddisfazioni. Perfetto per tagliare o regolare la lunghezza della siepe, evitando di prolungare i tempi con forbici e cesoie, può anche essere di grande aiuto anche per la potatura di arbusti particolarmente resistenti. Si tratta di uno strumento leggero che permette di effettuare il taglio della siepe con grande precisione, grazie anche all’impugnatura ergonomica e antiscivolo. Anche il tagliasiepe può essere a scoppio, elettrico o a batteria, a seconda delle necessità. I vari modelli si distinguono, oltre che per il peso, anche per la lunghezza della lama. Dal punto di vista della sicurezza, la maggior parte dei tagliasiepe dispongono di dispositivi di sicurezza e di arresto del motore. Per quanto riguarda il tagliaerba, la scelta va fatta considerando la metratura del giardino. Si parte dai modelli manuali, pratici e leggeri, indicati per prati di ridotte dimensioni, passando a quelli a batteria, spesso di elevata potenza. Per superfici più estese, si può optare per tagliaerba elettrici, spesso di grande precisione, fino ai modelli dotati di motore a scoppio, che possono essere semoventi o a spinta.

tagliaerba giardino prato
Tagliaerba

Download PDF