Un nutrito gruppo di Organizzazioni di Produttori del distretto produttivo del centro-sud Italia si è riunito ad Ascoli Satriano (FG) presso la sede della OP Assodaunia per procedere ad una analisi dello stato attuale delle consegne di pomodoro da industria.

Da una attenta analisi dei dati disponibili è emerso che ad oggi risultano raccolti circa il 60 per cento delle superfici impegnate. I quantitativi avviati alla trasformazione non sono in linea con le superfici raccolte. Altresì in ragione dell’anomalo andamento climatico di questi giorni, caratterizzato da frequenti ed intense precipitazioni sull’intera area produttiva, si prevede una ulteriore significativa riduzione delle rese produttive per ettaro.
Pertanto tutte le Organizzazioni di Produttori riunitesi  (Alma Seges, AOA, Apocsa, Apo Foggia, Apod, Apom, Apopa, Assodaunia, Assofruit, Fimagri, Conapo, Concoosa, La Palma, Ortofruttasolsud, Terra Orti), esprimono viva preoccupazione per la difficoltà a rispettare gli impegni contrattuali assunti, oltre che per i risultati economici conseguibili dai propri associati.

Crollo della raccolta dei pomodori

Fonte: Organizzazioni di Produttori (comunicato stampa)
25/08/2018

Download PDF